Un viso luminoso grazie a Linerase: Il nuovo trattamento anti aging

Inserito in Medicina Estetica

vvv1Vanity Fair, il magazine più seguito dalle donne italiane in tema di Moda, Bellezza e Benessere, ha recentemente pubblicato un'intervista fatta al Prof. Corbo sul tema dei trattamenti che donano luminosità al viso.
La novità si chiama "Linerase", un trattamento di Medicina Estetica a base di collagene che si inietta su viso, collo e décolleté e rigenera i tessuti dall'interno.

 

Cambio rotta

Tra gli studi di Medicina Estetica più famosi di Roma c’è quello di Andrea Corbo, Chirurgo specialista in Dermatologia a cui si affidano da più di vent’anni politici, personaggi della Tv e del cinema.
«I miei clienti non chiedono grandi trasformazioni, ma vogliono solo apparire più riposati, come al rientro da dieci giorni in spa».

E la luce pulsata può bastare?

«Stimola i Fibroblasti, che dopo i 25 anni diminuiscono la loro attività causando così segni di lassità cutanea visibile più o meno in cinque anni. Soprattutto dopo estati passate a prendere il sole senza protezione».
Ma il jet set italiano va da lui con una richiesta più precisa, vuole il nuovo trattamento illuminante made in Italy che (forse) manderà in pensione anche l’Acido Ialuronico:
«Illumina la pelle dall’interno ed è tre volte più efficace della luce pulsata», spiega Corbo.

Azione interiore

Nato in Italia e presentato l’anno scorso, si chiama Linerase ed è un trattamento di Medicina Estetica che viaggia per passaparola.
Non fa miracoli, ma rende il viso più disteso e luminoso. «Ad oggi, è quello che dà il risultato migliore in qualità e tempi.

Si inietta Collagene liquido su viso, collo e décolleté, ma, volendo, anche nell’interno coscia per migliorare la texture cutanea.

È un rigenerante dei tessuti che migliora il microcircolo e quindi anche l’aspetto dei tessuti». Qual'è quindi la differenza con le iniezioni di Acido Ialuronico? «È come innaffiare un giardino sperando che con il sole cresca qualcosa.
Con questo trattamento, invece, si concima oltre che innaffiare».
In una seduta ci si sottopone a dieci microiniezioni con l’ago più sottile e più corto al mondo (solo 4mm), e il costo è di 190 euro.

Ma nella ricerca di tutta questa luce, si affaccia anche una generazione di cosmetici illuminanti con formule antifatica, linee schiarenti e creme struccanti effetto éclat. Risultati più soft, certo, ma senza dolore.

vvv

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.