Dietologia

Inserito in Centro medico

IasonnaEquipe Prof. Giulio Iasonna Specialista in Allergologia Intolleranze Alimentari Malattie del Fegato e del Ricambio. Partendo da un check-up medico-nutrizionale che ha lo scopo di valutare ed evidenziare le esigenze estetiche della persona, si costruisce un programma alimentare e un percorso personalizzato di trattamenti di medicina estetica e di benessere, ricorrendo a quando di più moderno esiste nel settore, sulla scorta di aggiornamenti scientifici d'avanguardia.

In particolare si trattano tutti gli aspetti del sovrappeso corporeo, dell'adiposità localizzate e della cellulite.

La dietoterapia è la messa a punto di un programma alimentare per una persona che,

se obesa, o in sovrappeso deve perdere peso corporeo, se sottopeso deve riacquistarlo. Il programma di dietoterapia viene prescritto dal medico in funzione delle esigenze caloriche e metaboliche del soggetto, in modo da acquistare o perdere gradatamente, in modo controllato il peso corporeo. Detto programma deve tener presente alcune necessità del metabolismo e pertanto, ad esempio, può essere prevalentemente proteico se deve essere acquisita massa magra e persa massa grassa, oppure ricco di carboidrati se bisogna favorire un accumulo di peso corporeo. Comunque il programma deve prevedere il giusto apporto di aminoacidi essenziali per il metabolismo proteico, di vitamine e di minerali per evitare squilibri elettrolitici, perdite di acqua, disvitaminosi, disormonosi. Per stabilire una corretta dietoterapia è opportuno calcolare il metabolismo basale . Ciò si effettua con un apparecchio che misura il consumo di ossigeno a riposo e quindi stabilisce di quante calorie necessita quel determinato soggetto nelle condizioni di assoluto riposo, cioè il consumo delle calorie nelle condizioni basali. Valutando poi la distribuzione delle masse corporee, con l'andropometria,


cioè con la misurazione dei volumi, circonferenze e pliche corporee, si può stabilire il rapporto esistente tra le masse magre e le masse grasse, nonché la presenza di acqua. Dati tutti indispensabili per stabilire di quanto il soggetto deve aumentare o diminuire il peso corporeo, come generalmente avviene, ed a carico di quale segmento, abitualmente è la massa grassa che deve essere ridotta nei dimagrimenti, se vi è ritenzione idrica. Un metodo per calcolare la presenza di acqua nei distretti cutanei è la impedenziometria che si basa sulla conducibilità elettrica della cute e dipende dalla quantità di acqua in essa presente. In base a questo calcolo
si stabilisce anche il fabbisogno giornaliero dei liquidi.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.