L’invecchiamento del corpo

Inserito in Le attività

invecchiamento-pelle-viso-300x199L'invecchiamento cutaneo rappresenta un processo fisiologico cronico caratterizzato da un rallentamento progressivo delle funzioni cellulari che interessa la pelle a tutto spessore: epidermide, derma ed ipoderma; si assiste infatti ad una decelerazione graduale del rinnovamento cellulare, alla degenerazione delle fibre di sostegno, collagene ed elastina, alla modificazione strutturale delle cellule adipose, all'insorgenza di una progressiva incapacità di trattenere acqua con conseguente disidratazione, ad un rimaneggiamento cioè generale dell'"organo pelle".

 

Accanto al crono-invecchiamento fisiologico, presente in ogni individuo e dipendente dalle caratteristiche genetiche peculiari dell'organismo, con il passare degli anni si vengono a manifestare modificazioni involutive quali il foto-invecchiamento indotto dalle radiazioni solari ed il mio-invecchiamento ovvero la modificazione strutturale delle fibre muscolari di sostegno.

Anche se solitamente si parla di invecchiamento cutaneo riferendosi in modo selettivo al distretto viso-collo in quanto maggiormente sollecitato dall'ambiente esterno e "biglietto da visita" di ciascun individuo non bisogna dimenticare che la pelle invecchia in qualsiasi parte del corpo con involuzioni più o meno marcate a seconda dei distretti ed in funzione del danneggiamento indotto dall'ambiente esterno: le parti del corpo non invecchiano tutte allo stesso modo.

Mani e decoltè sono esposte quotidianamente alle radiazioni solari, a vento, umidità, inquinamento e troppo spesso vengono in contatto in modo diretto o indiretto con sostanze potenzialmente irritanti come profumi, tensioattivi... con la conseguenza che è sempre più frequente osservare la comparsa di macchie ipercromiche e di disidratazione che associate all'assottigliamento progressivo della pelle evidenziano precocemente un aspetto vecchieggiante opaco e poco vitale.

Il distretto addominale e gli arti superiori ed inferiori risentono invece in maniera maggiore del mio-invecchiamento con una perdita relativamente precoce ed accelerata della tonicità cutanea che, associata alla disidratazione tende a dare il tipico effetto a "bandiera", con pelle eccessivamente rilassata, pelle che si adagia su strutture muscolari ipotoniche sottostanti spesso sollecitate da gravidanza, modificazioni di peso o semplicemente dalla forza di gravità: il risultato è di una silhouette appesantita, non adeguata all'età anagrafica che porta sempre più individui a cercare risoluzioni in interventi estetici invasivi o non invasivi, i quali però possono dare risultati ottimali solo ed esclusivamente se effettuati su una pelle curata ed in grado di reagire.

Studi recenti hanno dimostrato che accanto ad un invecchiamento cutaneo inevitabile e fisiologico difficilmente arginabile, si deve parlare in realtà di un invecchiamento cutaneo determinato dalle cattive abitudini comportamentali e dalla superficialità con cui la gran parte della cute viene quotidianamente trattata.

Diventa quindi un'esigenza curare la pelle del corpo con l'attenzione e i prodotti adeguati per cercare di rallentare e minimizzare quanto più possibile la progressione degli eventi: ad una detersione quotidiana praticata con detergenti delicati, non aggressivi e rispettosi del delicato film idrolipidico di superficie è imperativo applicare almeno una volta al giorno un prodotto ad azione idratante, levigante, rinforzante ed illuminante formulato con attivi efficaci e privo dei principali agenti allergizzanti, non fotosensibilizzante e con una texture piacevole affinchè l'applicazione diventi un momento di piacevolezza oltre che di cura e trattamento.

A seconda delle esigenze dovrà essere scelto un prodotto ad azione tonificante ricco di agenti idratanti e di attivi in grado di sostenere la riproduzione delle fibrille collagene di sostegno e di GAG per rassodare a tutto spessore se la problematica interessa il rilassamento ad esempio dlela parete addominale oppure dell'interno cosce o braccia oppure dovrà contenere attivi ad azione protettiva nei confronti delle radiazioni UV, schiarente sulle macchie ipercromiche già presenti, in grado di indurre un rinnovamento cellulare graduale e costante per migliorare la luminosità e di stimolare i fibroblasti per ridensificare la cute se la problematica invece riguarda mani e decoltè particolarmente fotodanneggiate.

Ma anche in assenza di manifestazioni cliniche evidenti dobbiamo ricordare che come sempre "è meglio prevenire che curare" pertanto anche la pelle giovane necessita di attenzioni affinche l'appalesarsi degli effetti dell'invecchiamento cutaneo venga ritardato quanto possibile: la scelta del prodotto da utilizzare potrà quindi essere indirizzata verso una formulazione ricca di agenti idratanti e leviganti al fine di ottimizzare la texture cutanea e mantenere un turn over cellulare ottimale affinchè la pelle riesca a difendersi dalle aggressioni quotidiane date dall'ambiente esterno o semplicemente dagli indumenti troppo spesso ricchi di fibre artificiali e pieni di potenziali allergeni.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.