CARBOSSITERAPIA: LA RISPOSTA AI PROBLEMI DELLE GAMBE

Basata sull’utilizzo dell’Anidride carbonica, la Carbossiterapia è sicuramente uno tra i tanti trattamenti anti-aging e di rispristino del microcircolo che riscuote nel tempo un successo costante, dovuto sia agli ottimi risultati che si ottengono sia al fatto che si tratta di una procedura praticamente indolore. Ma cos’è, come funzione e per quali inestetismi si utilizza la Carbossiterapia? Scopriamolo insieme.

La Carbossiterapia è una tecnologia medicale che consiste nell’inoculazione nella pelle di Anidride carbonica medicale, un gas sterile, atossico e apirogeno appositamente prodotto per uso medico. È un trattamento di esclusiva pertinenza medica.

 

 

Come funziona la Carbossiterapia.

Il nostro corpo produce ogni giorno Anidride carbonica che viene trasportata nel sangue ed eliminata dai polmoni attraverso l’espirazione.

Quando viene iniettata, l’Anidride carbonica genera l’aumento del flusso sanguigno locale, la riattivazione del microcircolo e un aumento della cessione di ossigeno da parte dell’emoglobina in favore dei tessuti trattati. Induce, inoltre, la produzione di Collagene da parte dei fibroblasti dermici e l’attivazione della Lipolisi da parte delle cellule adipose dell’ipoderma.

 

Per cosa si utilizza la Carbossiterapia?

La Carbossiterapia è il trattamento d’eccellenza nel ripristino del microcircolo, è altresì indicato come trattamento di Biostimolazione, in quanto favorisce un aumento della produzione di Collagene ed Elastina, con miglioramento della lassità cutanea.

È utile nel trattamento della Lipolisi, in quanto riduce il contenuto di grasso nelle cellule adipose, con conseguente diminuzione dello spessore del pannicolo adiposo.

L’indicazione principale del trattamento di Carbossiterapia è senz’altro la tanto odiata cellulite, in tutti i suoi stadi.

È inoltre un alleato prezioso nel trattamento di smagliature, cicatrici ed esiti di acne.

 

Come si svolge una seduta di Carbossiterapia?

La Carbossiterapia è un trattamento poco o per nulla doloroso, che viene effettuato senza necessità di anestesia. Una seduta dura mediamente dai 30 ai 45 minuti.

Il trattamento viene effettuato con un’apparecchiatura che permette di erogare l’Anidride carbonica in modo controllato, attraverso micro iniezioni superficiali.

Già dopo le prime sedute è possibile avvertire i benefici sui sintomi da stasi venolinfatica e percepire una sensazione di leggerezza delle gambe.

 

Possibili trattamenti da associare.

Per ottimizzare i risultati, il trattamento può essere associato a LPG o Linfodrenaggio manuale.

Sei interessato a capire meglio come funziona la Carbossiterapia e a scoprirne tutti i benefici? Compila il modulo informativo e ti ricontatteremo.

 


Hai bisogno di informazioni?

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.